UN’EUROPA NUOVA PER CIASCUNO DI NOI

Oggi c’è bisogno, più che mai, di un’Europa Nuova. Il sogno di De Gasperi e Spinelli non può più attendere: servono gli Stati Uniti d’Europa. Siamo chiamati, insieme, a ripensare un modello che sia più vicino a ciascuno di noi in termini economici, politici, sociali e fiscali. Il nostro avversario è la destra peggiore di sempre, quella che sta portando il nostro Paese verso una recessione economica che determinerà disuguaglianze e fratture sociali pericolose. Quella stessa destra che intende “occupare” e distruggere l’Europa rendendoci così più fragili ed esposti nelle grandi sfide internazionali.

Per il nostro territorio io intendo battermi, con voi, in Europa soprattutto per 10 obiettivi chiari.

UNIFORMITÀ FISCALE PER LE NOSTRE AZIENDE:
parità di condizioni di partenza. NO a concorrenza sleale.

RIDUZIONE DEL COSTO DEL LAVORO.

STOP ALLA DISPARITÀ TRA STIPENDI: le donne devono guadagnare quanto gli uomini a parità di mansioni.

DIRITTO ALLA BIGENITORIALITÀ: diritto di paternità e maternità europeo. L’Europa garantisca ai comuni le risorse per i servizi all’infanzia e adolescenza.

HATE SPEECH: dovremo bandire da Internet, con regole europee, tutti i discorsi di odio e di violenza, in quanto il rispetto dell’individuo è il fondamento della nostra civiltà.

SALARIO MINIMO EUROPEO: l’Europa, in cui è stata creata la previdenza sociale, deve instaurare per ogni lavoratore, da Est a Ovest e da Nord a Sud, uno scudo sociale che garantisca la stessa retribuzione sullo stesso luogo di lavoro e un salario minimo europeo, adatto ad ogni paese e discusso ogni anno collettivamente.

BANCA EUROPEA PER IL CLIMA: per finanziare la transizione ecologica.

CERTIFICAZIONE SANITARIA EUROPEA: per rafforzare i controlli dei nostri alimenti contro la minaccia delle lobby serve una valutazione scientifica indipendente delle sostanze pericolose per l’ambiente e la salute.

TUTELA DEL MADE IN ITALY: e della manifattura di eccellenza del Nord Est: individuazione di prodotti a marchio DOC e DOP al pari di quanto fatto per agroalimentare.

INCENTIVI PER LA MOBILITÀ STUDENTESCA E UN DIRITTO ALLO STUDIO EUROPEO: siamo uno dei Paesi con le tasse universitarie più alte, è necessario garantire pari opportunità per tutti i ragazzi.

Il 26 maggio Elezioni Europee: scrivi Moretti.